Gin Martin Miller’s

23,50

Il Gin Martin Miller’s nasce in Inghilterra con il classico metodo london dry. È un Gin che viene realizzato dalla distilleria Martin Miller’s utilizzando un particolare alambicco di rame, risalente al 1898 e costruito allora da John Dore e figli. Un altro fattore importante nella produzione è l’acqua, purissima e tersa, proveniente dai ghiacciai dell’Islanda. Trasparente cristallino. Gli odori sia prono a spezie e agrumi. È un gin molto versatile e questo lo rende ottimo per la preparazione di cocktail.

Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Dietro il Gin

Distillato in due lotti separati, il team dietro il gin di Martin Miller separa gli agrumi dagli altri botanici per occuparsene separatamente. Pot distillato presso la famosa Langley’s Distillery, la vera storia non è la prima dove [l’Inghilterra], ma dove va da lì: in Islanda. Dove il distillato viene diluito con acqua fresca islandese, che presumibilmente aggiunge meno impurità (in parti per milione) rispetto all’acqua che si trova in qualsiasi altra parte del mondo. Se tali impurità si trovino in quantità superiori alla soglia umana per il rilevamento è lasciato* in discussione; ma il mito islandese è una parte importante della storia che Martin Miller’s Gin racconta dall’acqua all’interno fino ai disegni delle bottiglie.

Il gin utilizza un elenco relativamente semplice di botanici: ginepro, coriandolo, angelica, iris, cassia, cannella, liquirizia, noce moscata, iris e arancia di Siviglia. Sebbene non sia stato ufficialmente rivelato, i bevitori sospettano da tempo che qualche essenza di cetriolo sia stata aggiunta dopo la distillazione, a causa del gusto brillante del cetriolo presente, ma ufficialmente non viene affermato nulla al riguardo. L’unico indizio che abbiamo è che le bottiglie hanno subito un restyling nell’ultimo decennio che ha rimosso le parole “London Dry Gin” dalla bottiglia. Poiché sappiamo che il termine “London Dry” vieta l’aggiunta di aromi/dolcificanti al di sopra di una quantità microscopica, questo potrebbe suggerire che l’ipotesi non è lontana. Ma per ora, sappi solo che c’è davvero una nota di cetriolo inconfondibile e nessun riferimento al cetriolo nell’elenco botanico.

Note di degustazione

Scorza di arancia amara, ginepro fresco e un leggero sentore di liquirizia e spezie delicate dietro. Ha un profilo abbastanza classico con molto ginepro che lo fortifica a prima vista. Quando parlano del metodo specifico per ottenere il massimo dai loro agrumi, qui è abbastanza evidente che il lavoro ha dato i suoi frutti. Le note arancioni sono la star. Al palato, c’è più della stessa scorza d’arancia. Ben espresso e non travolgente sebbene sia dominante. Il ginepro vivace e di pino si fa avanti, ma anche un carattere vegetale morbido e tranquillo che è chiaramente cetriolo, ma anche stranamente dolce e chiaro. Non ha il sapore del cetriolo distillato. È come se ci fosse un cetriolo appena tagliato proprio accanto a te. Queste note rimangono con te mentre il finale arriva con un po’ di pepe: sentori di coriandolo e cassia forse con angelica che arriva verso il backend. Il finale è abbastanza lungo e solo leggermente caldo.

Informazioni aggiuntive

Capacità (l)

Formato

Bottiglia

Gradazione alcolica (%)

40

Provenienza

Regno Unito

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Gin Martin Miller’s”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai domande su Gin Martin Miller's?